Calendario Anna Falchi

Calendario Anna Falchi 2001

ANNA FALCHI E IL SUO APPEAL

Anna Falchi ci dimostra che le amazzoni esistono ancora e lei ne è una degna rappresentante. Queste sacerdotesse guerriere erano devote alla dea Diana, dea della caccia e della purezza.

Erano donne forti e bellissime, spietate e affascinanti, proprio come la nostra Anna. In un paesaggio marino di esotica eco, con una forte luce inondata dal sole e riflessa dall’acqua e dalla sabbia nivea e calda, la Falchi ci lascia senza fiato: occhi felini e sinuosità pressoché perfette ci ammaliano convincendoci che cadere vittima tra le sue braccia non sarebbe una sorte invisa, anzi.

L’eccezione di settembre, in cui Anna è adagiata lasciva e sensuale su un raso nero, è una piccola pausa nel turbine di luce e calore, esotismo e salsedine con cui ci stordisce negli altri undici scatti. Lei si concede all’obiettivo con sicurezza e leggerezza, facendoci girare la testa con il suo inconfondibile appeal.

 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine